Radio 4.0. Rilasciata l’app di Radioplayer Italia che ospita solo le emittenti già diffuse via etere

Radioplayer Italia

Dopo una lunga gestazione è stata rilasciata oggi l’app Radioplayer Italia, l’app di PER Player Editori Radio che consente l’ascolto in streaming delle radio italiane titolari di autorizzazioni per la diffusione via etere (sia questa FM, DAB+ o DTT).
In sostanza, a differenza di altri aggregatori, come FM World, TuneIn, My Tuner, Replaio, ecc., su Radioplayer Italia non saranno presenti Radio esclusivamente IP.

Solo per chi ha un’autorizzazione ministeriale

Radioplayer Italia, voluto da PER Player Editori Radio, la società che raccoglie Rai Radio, i grandi network privati e le associazioni dell’emittenza locale consente l’ascolto in streaming di radio che sono già presenti su vettori via etere per le quali è necessaria un’autorizzazione amministrativa.

Gestione degli editori

Altra differenza rispetto agli aggregatori terzi è il fatto che Radioplayer Italia è gestito dagli editori, grazie all’accordo tra PER e Radioplayer Worldwide, il partner tecnologico già operativo in dieci Paesi tra i quali Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Irlanda, Norvegia, Svizzera, Spagna, Canada.

Le alleanze utili sono quelle che costruiscono il futuro

“La Rai è il perno di questo progetto strategico – dichiara Roberto Sergio, Direttore Rai Radio, membro del Consiglio di Amministrazione PER insieme con Elena Capparelli e Stefano Ciccotti -, perché non solo rafforza l’evoluzione digitale della Radio in Italia, ma conferma che le alleanze davvero utili sono quelle che costruiscono il futuro. Per gli utenti, per gli editori e per il mercato”.

Tutela della privacy, nessuna ingerenza pubblicitaria e qualità audio garantita

“L’App Radioplayer Italia non richiede registrazione, non traccia gli spostamenti dell’utente, rende anonimi i suoi dati personali, non interrompe l’ascolto con proposte di alcun tipo. E la qualità del suono è garantita dagli stessi broadcasters – sono già 140 – che forniscono direttamente i contenuti e i metadati associati. Nessun altro aggregatore può farlo”, spiega una nota di presentazione del progetto.

Spingiamo verso la trasformazione di un mezzo antico e modernissimo

Radioplayer Italia è un’alleanza per la distribuzione congiunta dei contenuti sui device – aggiunge Michele Gulinucci, Direttore PER –, e servirà a spingere l’integrazione tecnologica e industriale della Radio con i processi che governano la trasformazione di un media antico e modernissimo”.
Il bouquet Rai Radio è presente su Radioplayer Italia con tutti i suoi dodici canali: Rai Radio1, Rai Radio2, Rai Radio3, Rai Radio1 Sport, Rai Radio2 Indie, Rai Radio3 Classica, Rai Isoradio, Rai Radio Kids, Rai Radio Live, Rai Radio Techete’, Rai Radio Tutta Italiana, Rai GrParlamento.

Estensione su tutti i device connessi

Radioplayer Italia (che sottoporremo a test nei prossimi giorni), continua la nota, “è disponibile su smartphone e tablet, e si estenderà progressivamente a tutti i dispositivi connessi – piattaforme smart-speaker come Amazon Echo, Sonos, Bose, Google Assistant. Grazie alle intese tra Radioplayer Worldwide e l’industria automotive, sarà integrata anche con Apple CarPlay, Android Auto, Chromecast, Airplay, Apple Watch, Android Wear, e con tutte le interfacce radio di prossima generazione accessibili da cruscotti touch e a comando vocale“. Per scaricare l’app Radioplayer Italia basta accedere a radioplayeritalia.it o cercarla su Apple Store e Google Play. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio 4.0. Rilasciata l'app di Radioplayer Italia che ospita solo le emittenti già diffuse via etere