Radio. Costrizione casalinga altera modalità fruizione. Vola lo streaming. Covid-19 cambierà alcune abitudini. Sfruttare con intelligenza l’Intelligenza Artificiale è essenziale

smart speaker, ai tempi del covid

Come abbiamo già avuto modo di osservare su queste pagine, la forzata limitazione delle persone nelle abitazioni a causa dell’emergenza Covid-19 ha sensibilmente accentuato un fenomeno già crescente (certificato anche dai dati sull’ascolto radiofonico diffusi dal Tavolo Editori Radio relativamente al 2019): la fruizione dei contenuti radio in streaming.

Esplode la pregressa latente criticità della rarefazione di ricevitori FM nell’indoor

I meter in tempo reale, cioè Auditel e la misurazione delle connessioni IP segnalano un fortissimo aumento dell’ascolto tv e radio (trend peraltro appena confermato anche da SwissCom per la Svizzera), mettendo in forte evidenza, per quanto attiene la Radio, una criticità qui costantemente sollevata negli ultimi anni: la progressiva scomparsa di ricevitori FM nelle case. Come evidenziato anche da altri indicatori (la citata indagine TER) l’ascolto indoor ormai avviene sempre più attraverso tv, smartphone, pc, tablet e smart speaker.

Dopo il Covid-19 nulla sarà più come prima

Gli osservatori dei processi socio-culturali-economici sono concordi nell’affermare che dopo la crisi Covid-19 la società sarà profondamente differente quanto a comportamenti ed abitudini e ciò a prescindere che l’emergenza duri poco o più a lungo, in quanto alcuni mutamenti si sono già radicalizzati.

Focus sui cambiamenti comportamentali

Tra questi, vi è appunto la fruizione in streaming di contenuti radiotelevisivi su cui occorre che gli editori concentrino la massima attenzione. D’altro canto, il recente Report Tv di Mediobanca ha confermato che già l’anno prossimo l’IP sarà la piattaforma dominante per un certo tipo di contenuti televisivi.

Editori: popolate le piattaforme coi vostri flussi

E’ quindi quantomai opportuno sviluppare la presenza radiofonica in streaming, ovviamente attraverso tutti i device possibili (smartphone, smart speaker, smart tv, pc, ecc.), come del resto anche alcuni superplayer stanno cominciando a fare.

E aumentate, diversificandola, l’offerta

Ma c’è un’altra opportunità che sta venendo rapidamente in luce in questo periodo: i brand bouquet online, soluzioni multicanale che consentono di allargare l’offerta intercettando le esigenze di un pubblico più vasto.

Emittenti verticali

In altri termini, una serie di emittenti verticali quanto a format ma declinate dal brand principale in grado di essere fruite su tutti i device interconnessi.Nostalgie brand bouquet - Radio. Costrizione casalinga altera modalità fruizione. Vola lo streaming. Covid-19 cambierà alcune abitudini. Sfruttare con intelligenza l'Intelligenza Artificiale è essenziale

Usate con intelligenza skill ed action

Sugli smart speaker in particolare, ma anche su tutti i dispositivi con comandi vocali, lo sfruttamento di comandi intuitivi può, peraltro, favorire l’intercettazione di nuovi utenti attraverso l’adozione di skill ed action “intelligenti”, come abbiamo avuto modo di esaminare nei giorni scorsi. (M.L. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Costrizione casalinga altera modalità fruizione. Vola lo streaming. Covid-19 cambierà alcune abitudini. Sfruttare con intelligenza l'Intelligenza Artificiale è essenziale