Radio. Indagine d’ascolto TER 2019, i commenti dei player: tutti ovviamente vincitori. Unica voce critica, RAI

indagine d'ascolto, Lucia Niespolo, TER, Kiss Kiss

Nemmeno un’ora dopo la pubblicazione dei dati della indagine d’ascolto TER (annualità 2019 e secondo semestre dello stesso anno) sono arrivati i comunicati degli editori. Tutti vincitori, ovviamente. Sia chi ha vinto veramente, sia chi legge i dati a proprio benificio. L’unica nota critica all’indagine (almeno per ora) è quella di RAI, di cui abbiamo già dato conto.

Kiss Kiss: sul podio con Radiofreccia

Partiamo da Kiss Kiss che, insieme a Radiofreccia, è la stazione che ha meglio performato nel secondo semestre 2019 della indagine d’ascolto TER. “Il tanto sospirato numero è arrivato: Radio Kiss Kiss, la radio con la più alta crescita di share nell’ultimo decennio, è oggi una grande realtà italiana che finalmente raccoglie ciò che ha seminato nel tempo, raggiungendo quel tanto sospirato numero perfetto, quel “tre” (3.122.000 di ascoltatori nel Giorno Medio, dati di ascolti TER II semestre 2019)”, ha commentato Lucia Niespolo, Presidente del gruppo Radio Kiss Kiss.

Che ha aggiunto: “Adesso ci attendono nuove sfide, con la consapevolezza che i nuovi Anni ‘20 avranno una grande protagonista: Radio Kiss Kiss! Proprio a suggello dell’ascesa di Radio Kiss Kiss, è giunta l’accensione del canale televisivo nazionale, KISS KISS TV, al numero 158 del digitale terrestre, 727 di SKY e 65 TV SAT”.

I cavalieri GEDI festeggiano

Soddisfatti della indagine d’ascolto TER 2019 anche al gruppo GEDI, dopo tante edizioni passate dove c’era veramente poco da gioire.
“Che il 2019 sia stato un anno per noi eccezionale lo sapevo già, bastava guardare il successo delle quattro Deejay Ten, dell’estate a Riccione e soprattutto della nostra mega festa di giugno all’Expo. Ora lo sottolineano anche i numeri: più 5% nel Giorno Medio, più 7,7% nel cosiddetto AQH. Ottimo, ma faremo ancora meglio”, ha commentato il direttore di Radio DeeJay Linus.

Entusiasta anche Massimo Giannini, direttore di Radio Capital: “Di fronte a questi numeri non posso che esprimere tutta la mia grande soddisfazione. L’andamento degli ascolti premia la qualità dei nostri programmi, la credibilità della nostra informazione e la forza della nostra squadra, ora arricchita dall’ingresso di personalità del calibro di Michela Murgia e Oscar Giannino”.

La rinvincita di Albertino

Ma il massimo della soddisfazione per la indagine d’ascolto arriva da m2o, che ha registrato un Giorno Medio pari a 1,7 milioni di ascoltatori circa, con un incremento del +6,2%. “I nuovi dati d’ascolto confermano che la strada intrapresa è quella giusta – ha commentato il neodirettore Albertino, che ha curato il profondo restyling –. Speravo in un dato positivo, non scontato, almeno nell’immediato. Dopo appena nove mesi di vita la nuova m2o è tra le radio più in crescita del panorama nazionale sia sul giorno medio sia sul quarto d’ora medio“.

Salvaderi: siamo leader

Nonostante la mancata crescita di Radio 105 e il calo di Radio Subasio (bilanciati però dall’exploit di Virgin Radio, che dovrebbe far riflettere sulla scelta di privarla dello sbocco del DTT a favore della radio ammiraglia del gruppo), l’a.d. Paolo Salvaderi si mostra ovviamente positivo sugli esiti della indagine d’ascolto: “Questa rilevazione conferma la leadership del Gruppo con un incremento dei già solidi risultati dei nostri brand sia nel giorno medio che nell’AQH. Una particolare menzione ai risultati di R101, Virgin e Radio Monte Carlo che hanno registrato una performance importante a conferma del lavoro di rafforzamento sul positioning intrapreso negli ultimi anni”. (M.L. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Indagine d'ascolto TER 2019, i commenti dei player: tutti ovviamente vincitori. Unica voce critica, RAI