Home Giurisprudenza e Normativa Tv. Altra tegola in testa a Panzironi per Cerca Salute – Life...

Tv. Altra tegola in testa a Panzironi per Cerca Salute – Life 120, Ministero della Salute impone avviso a scorrimento: argomentazioni non supportate da evidenze scientifiche

life

Continuano le azioni inibitorie nei confronti delle trasmissioni di Adriano Panzironi, Il Cerca Salute, basato sul cosiddetto metodo Life 120, allo stato probabilmente il programma più diffuso dalle tv locali (e non solo) italiane.
Dopo le iniziative dell’Ordine dei giornalistidell’Antitrust, del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agcom, l’ultima misura restrittiva, in ordine di tempo, viene dal Ministero della Salute che con nota del 06/05/2019 ha prescritto a tutte le emittenti che veicolano la trasmissione di inserire “un sottopancia a scorrimento continuo per tutta la durata della trasmissione” con il seguente testo: “Avviso del Ministero della Salute: il Sig. Adriano Panzironi non possiede alcun titolo abilitante alla prescrizione o elaborazione di diete, il Ministro della Salute invita a consultare sempre il proprio medico curante. Attenzione: secondo il parere del Consiglio superiore della sanità, emesso nella seduta del 9 ottobre 2018 il metodo “Life 120″ si basa su argomentazioni non supportate da evidenze scientifiche e incorre in imprecisioni ed errori gravi”.
La nota del Ministero della Salute, conclude avvertendo le emittenti che, ex art. 7 c. 4 L. 175/1992, per “l’inosservanza delle disposizioni di cui al presente articolo si applica la sanzione di cui al sesto comma dell’articolo 8 della legge 8 febbraio 1948, n. 47“. (M.L. per NL)