Home News Ticker Tv Tv. La Brexit colpisce anche Discovery

Tv. La Brexit colpisce anche Discovery

Brexit

Brexit? Non si possono ancora fare delle previsioni certe sul futuro, poiché dopo la discussione di questi giorni all’interno del Parlamento inglese è stata confermata la fiducia nei confronti della premier Theresa May che, dopo il voto in plenaria, ha dichiarato: “Continueremo a lavorare  per mantenere la solenne promessa che abbiamo fatto al popolo di questo Paese, di portare a compimento il risultato del referendum e lasciare l’Unione Europea. Credo che questo dovere sia condiviso da ogni membro di questa Camera”.

Ma manca ancora l’accordo di massima sulle modalità di realizzazione della Brexit, che, secondo le forze di opposizione, deve rispettare il deal con l’Unione Europea, come ha spiegato il leader del partito laburista britannico, Jeremy Corbyn: “La Camera ha respinto l’accordo del Governo e lo ha fatto in maniera molto forte, ora deve essere evitato il no deal [un’uscita senza accordo con l’UE, ndr].
Aspettando le prossime mosse dell’esecutivo britannico il network televisivo Discovery ha deciso di spostare le licenze con Ofcom sui suoi canali europei dal Regno Unito ai Paesi Bassi.

Lo ha reso noto la stessa azienda sul suo sito web: “Discovery Channel è stata lanciata nel Regno Unito nel 1989 e da allora è diventata uno dei nostri più grandi mercati e un centro critico e creativo. Come azienda globale con una presenza significativa in 220 mercati, siamo abituati a operare in un settore e in un mondo in cui il cambiamento è costante. Lavoreremo a stretto contatto con i leader del Regno Unito e dell’UE per affrontare con successo questo cambiamento e trovare nuove opportunità per plasmare il nostro futuro. Nel breve e medio termine, il nostro programma di copertura valutaria ridurrà in modo significativo l’impatto del voto sulla Brexit sulla nostra performance finanziaria.
Il Regno Unito è, come affermato dalla stessa azienda, il mercato più vasto per il gruppo Discovery, che manterrà comunque un grande hub nella sua sede di Londra, per la quale ha recentemente rinnovato il contratto di affitto. (D.D. per NL)