Radio. La IP Radio è adulta. LolliRadio, dopo 14 anni raccogliamo i frutti: 12 milioni e mezzo di sessioni a maggio. Ed una concessionaria che vende bene anche col Covid

IP Radio, Marco Lolli, LolliRadio

La IP Radio è cresciuta: in alcuni casi fa numeri importanti (12,5 milioni di sessioni in un mese, nel caso esaminato) ed attira l’attenzione dei centri media che vi investono. Parliamo del brand bouquet LolliRadio, di Marco Lolli, che il 28/07/2020 festeggia i 14 anni.
(Newslinet) – 14 anni: un’era geologica secondo il metro del web…..
(Marco Lolli) – ….dove è cambiato tutto: non c’erano le app, il social di riferimento era MySpace, avevamo streaming a bassa qualità, addirittura in Windows Media (qui l’evoluzione del logo, ndr).
Altri tempi. Eroici, direi. Gioivo quando vedevo 30 ascoltatori connessi. Poi mi sono chiesto come poter migliorare e puntare ad almeno 100 utenti contemporanei. Ho utilizzato la stessa strategia della radio Fm, che è il mio vero lavoro da 39 anni: “la radio si deve trovare e sentire bene”.

Multipiattaforma

E così l’ho posizionata ovunque: ad esempio siamo stati i primi in Italia sui telefoni Nokia….
Preistoria !
Ricordo ancora quando siamo schizzati a più di 300 contemporaneità con LolliRadio Happy in sole 24 ore. Tutto grazie ad iTunes. Anche qui, primi in Italia.
Oggi non è più così: è tutto più complicato.
Una grossa mano l’ha data Fiorello, come testimonial spontaneo e ascoltatore attivo (e amico). Ma anche Fabrizio Frizzi; ricordo sempre con gioia quando mi mandava screenshot dell’ascolto da app.

IP IP Radio!

(NL) – La radio digitale è finalmente matura?
(ML) – Sì, è matura, ma in Italia è ancora tutta da esplorare. Noi abbiamo dato un contributo “sfondando” un muro di pregiudizi e vecchi retaggi. Ma la strada è ancora lunga. C’è un proliferare di iniziative amatoriali, che sono belle, ma non aiutano e durano lo spazio di pochi giorni. Soggetti come LolliRadio ce ne sono pochi; ce ne vorrebbero di più per fare massa e mercato. A volte mi sento solo o quasi….

Miracolo

Sono felice che mi venga finalmente riconosciuto dagli editori Fm che abbiamo fatto un miracolo e stanno investendo sui canali digitali. Il primo a riconoscerlo (lo ricorderò sempre) è stato Bruno Benvenuti di Radio Globo e in tempi non sospetti: era il 2009. Ormai per molti non sono più, per dire, Marco Lolli di VivaRadio2, ma quello di “LolliRadio”!

Interesse commerciale

(NL) – Il 2020 è stato l’anno di apertura di Lolliradio alla pubblicità. Non proprio uno dei migliori periodi, purtroppo. Tuttavia, a dispetto delle previsioni la raccolta sembra proficua….
(ML) – Le previsioni sono buone. Ma più che altro l’interesse dei centri media al mezzo è un bel termometro. Anche se è ancora presto per fare bilanci, mi sento di dire che il peggio è passato. O sta passando.

12,5 mln di sessioni a maggio 2020

(NL) – Quanti sono gli ascoltatori unici giornalieri e le sessioni d’ascolto del network LolliRadio?
(ML) – A Maggio 2020, quindi ancora sotto lockdown e con inevitabili problemi, eravamo a 12 milioni e mezzo di sessioni. Per assestare il nuovo percorso anche statistico (avendo cambiato totalmente piattaforma oltre che concessionaria) non posso ancora fornire dati certi su luglio. Posso però dire che è andato al di sopra di ogni previsione.

Tendenze da studiare

Agosto risente dell’inevitabile calo stagionale, ma ha rilevato tendenze molto interessanti su cui sto lavorando e che saranno temi di discussione futuri.
In questi ultimi giorni di agosto, complice il ritorno dalle ferie, siamo di nuovo a livelli eccezionali. Calcoliamo che LolliRadio è molto ascoltata in esercizi commerciali e sotto lockdown alcuni canali hanno pagato il prezzo della chiusura di queste attività. Non “LolliRadio Italia” che anzi ha rafforzato tutto il network, una vera roccaforte, invincibile….

Pubblico meno happy ma più dance col lockdown

(NL) – La classifica delle performance delle radio del network LolliRadio qual è?
(ML) – Anche qui…..delle sorprese. Per anni abbiamo viaggiato con il podio (partendo dalla prima posizione): Italia – Hits – Soft. Poi le altre.
Da quando abbiamo un sistema statistico più affidabile ci sono Dance e Oldies in fortissima ascesa. Ad agosto Dance, complice anche un profondo restyling in corso, ha fatto numeri molto belli e cresce ancora.
Happy non va male, ma sotto lockdown ha visto le sue performances al minimo, evidentemente il nostro pubblico non voleva svago e divertimento.

Con stile

E’ però la radio più apprezzata a livello “stilistico” e di contenuto, un canale che in Fm manca e darebbe buoni riscontri, del resto lo avevo già testato 10 anni fa in Fm a Roma…. Interessante che tra i nostri ascoltatori ce ne sono moltissimi che la ascoltano da quel famoso 28 agosto 2006, e non la cambiano mai…..guai a toccargliela!

Lolliradio - Radio. La IP Radio è adulta. LolliRadio, dopo 14 anni raccogliamo i frutti: 12 milioni e mezzo di sessioni a maggio. Ed una concessionaria che vende bene anche col CovidAspettative economiche

(NL) – La tua aspettativa di ricavi pubblicitari. Ti considereresti soddisfatto se il tuo network fatturasse almeno…..
(ML) – In questa situazione di mercato (e di vita) sarei soddisfatto se coprissi almeno le spese, che sono alte perchè la gestione è veramente onerosa se la vuoi fare bene. Come dico sempre: tutto quello che ho guadagnato col mio lavoro (non certo cifre immense, anzi…) l’ho messo su LolliRadio. E non ho altre proprietà.
I guadagni? Sarei felice se ci fossero; ma prima devo pensare a fare meglio il prodotto. La ricorrenza dei 14 anni di LolliRadio e l’accordo con TeamRadio mi ha portato dopo lunghe riflessioni personali ad azzerare tutta la gestione tecnologica e rifarla da zero grazie alla scelta di affidare l’intera gestione a Fluidstream, che ha risolto atavici problemi.

Restylisting

E poi di iniziare un profondo restyling artistico dei canali, che manterranno la caratteristiche base, ma saranno più agili e moderni. Già ora le scalette musicali sono profondamente migliorate, perché ogni canale è “schedulato” in modo molto più accurato. Ma stiamo lavorando sul sound-design, che sarà completamente rivisto. Insomma, non ho voluto “capitalizzare” ma ho scelto di “innovare”, spesso di ripartire da zero. Ne valeva la pena”. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. La IP Radio è adulta. LolliRadio, dopo 14 anni raccogliamo i frutti: 12 milioni e mezzo di sessioni a maggio. Ed una concessionaria che vende bene anche col Covid