Home Radio e TV Tlc e telefonia. Spostato ancora il lancio di Iliad in Italia. Ma...

Tlc e telefonia. Spostato ancora il lancio di Iliad in Italia. Ma le tariffe cominciano a definirsi: 9,99/mese sostanzialmente flat (30 GB)

flat

Tra annunci (ufficiosi) e smentite (più o meno ufficiali), il lancio di Iliad (il provider telefonico francese famoso per le offerte mobile flat) continua a spostarsi nel tempo: ipotizzato nei primi tre mesi dell’anno era stato poi dato per certo ai primi di maggio. Ora però si parla dell’estate (ma qualcuno posticipa già all’autunno).
Idem sul piano tariffario: l’ipotesi di un’offerta destabilizzante per il mercato di 1.99 al mese era parsa da subito improbabile, ma non era nemmeno stata smentita da Iliad. Ora però Universo Free, il portale di riferimento di Iliad per lo sbarco in Italia (Free è il marchio commerciale di Iliad in Francia), cita due soluzioni: una di 500 minuti, 500 SMS e 5 Giga di traffico internet al prezzo di 2.90 euro al mese; l’altra con minuti illimitati e 30 Giga di internet (che corrispondono per definizione ad una tariffa flat, stante l’improbabilità di un consumo superiore da parte di un utente medio) a 9.90 euro al mese. Se così fosse, si tratterebbe di offerte meno rivoluzionarie del previsto, ma comunque quantomeno incentivanti una generale (ulteriore) riduzione da parte dei concorrenti e quindi a favore dell’utenza.

Iliad non conferma e non smentisce anche questa volta. Ma fa parte della sua strategia aziendale: in Francia, prima del lancio di Free Mobile, a conoscenza delle tariffe erano solamente il socio di maggioranza, il cinquantunenne facoltoso imprenditore Xavier Niel (6,8 miliardi dollari di patrimonio personale nel 2018) ed il suo magic circle. E proprio a riguardo dei progetti di espansione del deus ex machina di Iliad, è arrivata poco fa la conferma ufficiale che l’operatore mobile Tigo Senegal è stato ceduto da Milicon alla Saga Africa Holdings Limited, un consorzio tra società controllate da Yerim Sow, Xavier Niel (tramite la sua NJJ Holding) e la famiglia Hiridjee.

La joint venture investirà oltre 100 milioni di euro con l’obiettivo di rendere Tigo l’operatore “leader di mercato, migliorando la qualità del servizio e la copertura di rete in tutto il territorio senegalese”.
Nell’ambito radiofonico italiano le iniziative di Iliad sono oggetto di particolare attenzione, considerato che il dumping conseguente porterà gli altri player telefonici ad abbattere i costi di connessione in mobilità nella direzione del flat o del “sostanzialmente flat” (in parte è già accaduto, con una riduzione media di quasi il 50% solo dopo i vari annunci), promuovendo così l’ascolto in streaming e lo sviluppo del podcasting. I piani tariffari flat o low cost per la telefonia mobile si legano infatti all’imminente avvio delle auto interconnesse ed al consolidamento delle varie soluzioni cd. Radio 4.0 (aggregatori di flussi, brand bouquet IP, cross-platform, app e multiapp, smart speaker). (M.L. per NL)

printfriendly pdf button - Tlc e telefonia. Spostato ancora il lancio di Iliad in Italia. Ma le tariffe cominciano a definirsi: 9,99/mese sostanzialmente flat (30 GB)