Home News Ticker Tv Radio. A marzo 2019 modesta crescita del fatturato della pubblicita’ nazionale (+0,8%)....

Radio. A marzo 2019 modesta crescita del fatturato della pubblicita’ nazionale (+0,8%). FCP: ma confronto e’ su un 2018 molto performante. Intanto potenti cambiamenti socio-tecnologici per il medium

marzo 2019

Il fatturato pubblicitario del mezzo Radio ha registrato nel mese di Marzo 2019 un dato pari al +0,8 rispetto al corrispettivo 2018. Tale dato corrisponde ad un fatturato totale di € 33.217.000,00. Nonostante la modesta portata, si tratta di un segnale positivo, considerato che a febbraio 2019 la raccolta era stata di segno negativo rispetto al 2018 (-1,5%).
Per il fatturato del mezzo Radio a Marzo il segno è positivo – ha commentato Fausto Amorese, presidente di FCP Assoradio -.  Il dato misurato dall’Osservatorio FCP-Assoradio segnala un incremento del +0,8% sul 2018, contenuto ma importante se consideriamo che la crescita sul 2017 è del +11,7%. Quest’anno il confronto è con un 2018 caratterizzato da performance rilevanti.

A fronte di questo, e di un mercato negativo nella prima parte dell’anno, restare in terreno positivo assume per la Radio una rilievo ancora maggiore. Il primo quarter chiude a +0,4% sul 2018 e +8,3% sul 2017. A Marzo 2019 migliora sensibilmente la performance del settore Automobili rispetto ai mesi precedenti. Sugli scudi, con incrementi a due cifre, i settori Media/Editoria, Industria/Edilizia/Attività, Finanza/Assicurazioni”.
Intanto il settore radiofonico sta registrando una potente euforia a riguardo dei cambiamenti soci-tecnologici in corso, in particolar modo a riguardo degli avvicendamenti delle piattaforme distributive di contenuti diverse dalla FM, con lo sviluppo esponenziale della visual radio IP e DTT, dello streaming sugli smart speaker (Google Home ed Alexa), e della fruizione in automotive via IP (attraverso soluzioni eterogenee che vanno dal mirrorlink degli smartphone sul dashboard od alle soluzioni captive delle case automobilistiche, con scheda dati indipendente ed ascolto tramite aggregatori di flussi streaming) e DAB+.
Analogamente, gli editori stanno prendendo atto dei cambiamenti delle abitudini degli ascoltatori sviluppando soluzioni competitive con i servizi di streaming on demand (es. Spotify e Youtube), quali i brand bouquet IP di radio verticali o l‘area podcast, che promette tassi di sviluppo molto importanti anche sul piano commerciale. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. A marzo 2019 modesta crescita del fatturato della pubblicita' nazionale (+0,8%). FCP: ma confronto e' su un 2018 molto performante. Intanto potenti cambiamenti socio-tecnologici per il medium