Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

copertura su dab

Suraci (RTL 102.5): attivazione della Radiovisione da parte di Mediaset e’ per me una vittoria. Su DAB: la vedo male per tutti i miei colleghi titolari di radio locali. Purtroppo sono stati sempre condizionati e consigliati molto – ma molto – male dalle proprie associazioni. Noi privati (nazionali, ndr) offriamo una copertura su DAB cinque volte superiore all’ente pubblico.
Il fatto di adottare tutte le nuove tecnologie non implica che siamo d’accordo con chi racconta certe bestemmie sull’FM. Certi proclami RAI sono delle dichiarazioni.
Il satellite è ormai un veicolo a completamento della copertura offerta dagli altri canali. 

L’incontro a Sanremo

Venerdì 4 febbraio 2022 abbiamo avuto l’opportunità d’incontrare Lorenzo Suraci presso lo studio sanremese di RTL 102.5/Radio Zeta, allestito all’ingresso del Teatro Ariston. Ne è nata una conversazione/intervista a 360 gradi che fa oggetto di questo articolo. 

baloon - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

RTL 102.5 a Sanremo

(Newslinet) – Come è andato il Sanremo di RTL 102.5?
(Lorenzo Suraci) – Il riscontro di quest’anno è eccezionale. È il discorso di sempre: noi, la radio, in questi frangenti siamo forti su chi è in movimento. Sul versante televisivo non siamo mai stati in concorrenza con Rai, ci mancherebbe altro: il nostro è un servizio complementare, destinato a tutti quelli che non possono o non vogliono stare davanti ad uno schermo per ore e ore. La nostra mission a Sanremo è quella, divertire e informare chi è in mobilità anche durante un evento che è per sua natura di RAI.  

mixer - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

Radiovisione anno zero 

(NL) – RadioMediaset – dopo una lunga titubanza – ha finalmente sposato l’idea della Radiovisione, acquisendo alcuni LCN vicini ai vostri. Un buon segno o un pericolo?
(L.S.) – Per me è una vittoria. Siamo stati per vent’anni a combattere da soli. Ora abbiamo altre radio importantissime che si sono finalmente unite a noi in questa evoluzione. Da un certo punto di vista non aspettavo altro, visto che RAI continua invece a insistere sulla “visual radio”. Attenzione, io non critico nessuno, non voglio fare certo come Roberto Sergio (il riferimento è alle recenti vicende TER, evidentemente, ndr)… Ma non posso non constatare che per la radiovisione è un po’ come se oggi fossimo all’anno zero. E sinceramente spero che la cosa si allarghi a tutto il nostro settore. 

RTL 102.5: Nove radiovisioni 

E poi, non so se hai notato, tutti i nostri canali sono in radiovisione, non solo quelli diffusi anche in FM. RTL 102.5 Bro & Sis, RTL 102.5 Napulè, RTL 102.5 Best, tutte vere radiovisioni con programmazione curata da persone in carne ed ossa, con video musicali e veri conduttori. Certo, è rimasta DOC che ha solo una videografica, causa la natura della musica che passa i cui video sono molto difficili da trovare. Ma ci stiamo lavorando. I nostri nove canali sono tutti RV a pieno titolo, con autorizzazione del Ministero, autorizzazione SIAE. Non sono figli minori. 

news - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

RTL 102.5 News 

Grande poi il nostro investimento in RTL 102.5 News dove c’è una conduzione articolata e dedicata che fornisce un prodotto di servizio e d’intrattenimento, recentemente integrato dalle notizie che facevano parte del canale Guardia Costiera. 

News con il linguaggio dei giovani 

(NL) – A proposito di RTL 102.5 News… In Francia il canale France Info, 100% news, continua a crescere negli ascolti trimestre su trimestre. Il vostro canale news però è molto talk, non so neppure se definirlo davvero “news”…
(L.S,) – Assolutamente sì. Guarda, anche in Italia tanti offrono il servizio di news, c’è RaiNews24, c’è il Sole 24 ore. Ma fai attenzione a una cosa: chi parla ai giovani? Man mano che il prodotto RTL 102.5 News si consolida noi stiamo cercando di trovare il linguaggio giusto per parlare ai nuovi ascoltatori, ai giovani. Il loro linguaggio è nato nell’era online, è diverso dal nostro.  

niccolo giustini - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart
Niccolò Giustini on air nello studio di Sanremo

L’importanza di rinnovarsi

Dobbiamo lasciar parlare loro, i nostri conduttori infatti hanno un’età compresa tra 19 e i 27 anni. E poi le aziende ogni tanto devono rinnovarsi, ci vuole freschezza. Infine ti ricordo che il nostro canale offre il servizio viabilità ed è disponibile per eventi importanti che segue in diretta, cosa che non potremmo fare su RTL 102.5. Il giuramento del Presidente della Repubblica lo abbiamo trasmesso per intero in diretta, ad esempio. 

Fuga dal satellite

(NL) – Si registra una generale fuga dal satellite da parte degli operatori, incluso Sky. Quanto pesa sull’ascolto di RTL 102.5 il sat?
(L.S.) – Il satellite è a completamento. A parte il fatto che la diffusione via digitale terrestre ha costi più elevati, il satellite ci permette d’iniziare la diffusione di nuovi canali, di rodarli – come abbiamo fatto per RTL 102.5 News. Che poi ho messo anche sul digitale terrestre, investendo parecchio. E’ chiaro che abbiamo delle numerazioni non proprio basse. Però che importa? Una volta che il prodotto funziona possiamo promuoverlo attraverso gli altri canali. E poi non dimentichiamoci che il digitale terrestre ha ancora problemi in molte parti d’Italia, perfino in certe zone qui a Sanremo. 

play - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

RTL 102.5 PLAY 

Infine grande il nostro investimento anche sul telefonino, su RTL 102.5 Play. Come fanno i grandi, Rai Play, Mediaset Play, qui convergerà tutto. 

Consiglieri e coperture risicate

(NL) – Una considerazione sul digitale radiofonico, di cui RTL 102.5 è da sempre promotore: i consorzi di radio locali stanno finalmente attivando impianti sperimentali. Tuttavia essi hanno generalmente una diffusione di pochi km quadrati. Non sembra la strada corretta per sviluppare il mercato della radio digitale…
(L.S.) – Mah… purtroppo la vedo male per tutti i miei colleghi titolari di radio locali, detto nel senso positivo, eh? Purtroppo loro sono stati sempre condizionati e consigliati molto – ma molto – male dalle proprie associazioni (una su tutte)… Purtroppo sono passati tanti anni e ancora non hanno la copertura che dovrebbero avere. Ma la loro presenza e’ importante. Il sistema DAB si evolve se ci siamo un po’ tutti.

Poche frequenze

(NL) – Dov’e’ il problema, mancano le frequenze, la volontà, la pianificazione?
(L.S.) – Sono sempre mancate le frequenze. Ma le frequenze mancavano anche per noi! E ci abbiamo investito. Comunque ci auguriamo tra qualche mese che le frequenze saranno più libere e a disposizione per le radio locali. Mi auguro che a quel punto inizino a investire. Loro e le associazioni che le rappresentano. 

triverio - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart
Michael Triverio, tecnico bassa frequenza (e cicerone)

HBBTV ready

(NL) – ll refarming della tv digitale terrestre sta facendo emergere pesantemente la HBBTV. A riguardo, le scuole di pensiero sono differenti: c’è chi la considera come una grande opportunità per sviluppare singole piattaforme OTT indipendenti, che senza il supporto del DTT difficilmente emergerebbero, e chi la vede solo come un espediente per compensare la carenza di banda….
(L.S.) – La nostra politica è sempre stata: quando c’è una tecnologia che ci offre una nuova possibilità noi la abbracciamo. Anche se è una cosa che (per ora?) porta pochissimi ascoltatori. Noi siamo quindi presenti con HBBTV e siamo pronti per il futuro, anche qui.  

Rai, un quarto della copertura DAB rispetto ai privati

Ma attenzione. Il fatto di adottare tutte le nuove tecnologie non implica che siamo d’accordo con chi racconta certe bestemmie sull’FM. Certi proclami RAI sono delle dichiarazioni. Tu lo sai chi le ha rilasciate. E’ un po’ come dire: io sono il più intelligente di tutti. Siccome non ho copertura spegniamo tutti, così noi che siamo RAI e siamo forti sui contenuti restiamo soli. Ma proprio loro che dovrebbero tutelare per primi tutto quello che hanno (FM)! O anche che non hanno: guarda la copertura DAB. Noi abbiamo una copertura quadrupla rispetto al servizio pubblico che usa i soldi pubblici, ma ti sembra normale? 

copertura dab - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart
Eurodab – RaiWay 20 a 4

Chi fa servizio pubblico?

È assurdo che noi privati – tutti, non solo RTL 102.5 – abbiamo una copertura digitale anche cinque volte superiore al servizio pubblico, che neppure serve le autostrade! E’ una vergogna, uno scandalo. E questo senza voler fare il processo a nessuno in particolare. Ma noi abbiamo bisogno che anche l’emittenza pubblica sia forte, per rafforzare il settore. 

Un nuovo Suraci?

(NL) – Ultima domanda, diciamo di prospettiva. C’è spazio oggi per un nuovo Suraci? Esiste la possibilità nel panorama attuale che un giovane crei dal nulla un nuovo marchio e lo affermi a livello nazionale?
(L.S.) – Secondo me sì. Ti spiego,  è una cosa che verifico sulla mia pelle. Il mio linguaggio, di quelli della mia età, è un linguaggio che ci permette di dialogare tra di noi. Ma il linguaggio di chi ha 20/25 anni è totalmente diverso. Noi non riusciamo a coglierlo totalmente. Per cui sì, un ventenne che creasse qualcosa con il suo linguaggio, che rischiasse come noi credendo nella missione e facendo anche debiti, lavorando sodo, potrebbe affermarsi.  

Non regaliamo i contenuti

Ma i giovani devono stare attenti a non regalare i loro contenuti a delle piattaforme straniere che ci fanno concorrenza, Twitch, Spotify eccetera. Forse loro la concorrenza non la sentono ancora, ma penso ci arriveranno, me lo auguro. 

Un investimento sul futuro

Noi comunque ci crediamo e lo vedi con il rinnovamento nella squadra. Facciamo questo lavoro di rinnovamento con la stessa passione con cui abbiamo lavorato all’inizio di RTL 102.5, guardiamo avanti per assicurare il successo delle nostre emittenti anche con le generazioni future. E i risultati stanno arrivando. (M.H.B. per NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Suraci (RTL 102.5): vedo male locali, malconsigliate su DAB. Radiovisione anno 0. Spegnere FM bestemmia di chi è interessato a restart

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL