Home News Ticker Tv Radio 4.0. Debutta l’atteso nuovo brand bouquet di Radiomediaset: online l’app di...

Radio 4.0. Debutta l’atteso nuovo brand bouquet di Radiomediaset: online l’app di United Music ispirata da iHeart. A meta’ tra aggregatore e streaming on demand “con un’anima”

United Music

E’ il primo e più importante brand bouquet radiofonico italiano di grandi dimensioni.
Il portale United Music, ereditato dal gruppo Finelco in occasione dell’acquisto di Radio 105 e Virgin Radio, ha pubblicato ieri la nuova app che consente di ascoltare l’intero universo musicale del Biscione. Cioè sia i prodotti radiofonici tradizionali di Radiomediaset (R 101, Radio 105, Virgin Radio, RMC, Radio Subasio), che tutte le radio verticali, le personality radio e gli altri prodotti musicali del gruppo.united music web radio - Radio 4.0. Debutta l'atteso nuovo brand bouquet di Radiomediaset: online l'app di United Music ispirata da iHeart. A meta' tra aggregatore e streaming on demand "con un'anima"
Il modello è quello dei supermux IP del gruppo americano iHeart (800 stazioni) o della francese NRJ (150 radio verticali). Quest’ultimi, come abbiamo più volte scritto su queste pagine, ambiscono ad essere una indispensabile risposta per le rime ai servizi di streaming on demand, come Spotify, YouTube Music, Pandora, Deezer, ecc.  Cioè piattaforme, che, pur non essendo radio in senso tecnico, si rivolgono al medesimo pubblico sottraendo costantemente ascolti e drenando pubblicità.
La nostra selezione musicale non è creata da freddi e invasivi algoritmi ma da persone, che in anni di esperienza e passione hanno affinato le migliori sensibilità emozionali. Al centro di tutto è il benessere musicale dell’ascoltatore, che non sarà mai più sottoposto allo stress della ricerca del “brano perfetto”,  si legge nella descrizione della nuova app (il cui lancio era stato anticipato settimana scorsa da questo periodico) si è chiaramente ispirato al modello adottato da iHeart, di cui abbiamo parlato quasi un anno fa.


Diverse infatti le funzioni del player italiano già presenti nell’app del gruppo americano: memorizzazione dei preferiti con richiamo vocale; selettore dei canali antistress, fluido e preciso, con vibrazione soft di scorrimento. E ancora: canali numerati (con la formula degli LCN televisivi a tre cifre: 601, 602 ecc. per non discriminare la prima dall’ultima in sequenza) e facilmente richiamabili dal tastierino a scomparsa dedicato; ricerca dinamica per sapere dove l’artista preferito è programmato; memoria automatica dell’ultimo canale riprodotto.
Ma United Music, come l’app di iHeart, è anche e soprattutto un aggregatore captive di flussi streaming con l’ambizioso target di presidiare il cruscotto delle auto interconnesse attraverso accordi con le case automobilistiche.

Mercato, quello delle connected car, che nel 2025 varrà 270 miliardi di euro. Ma, soprattutto, sul quale, per quella scadenza, si stima si concentrerà più della metà dell’ascolto radiofonico sulle quattro ruote (che da solo vale l’80% dell’audience), col progressivo passaggio della distribuzione dei contenuti dal broadcasting alla broadband mobile (spinta dal 5G).
Tanto che l’app di United Music è di fatto un competitor tanto degli aggregatori radiofonici indipendenti (come TuneIn, FM World, Replaio, My Tuner, ecc.), quanto di quelli consortili.
Come Radioplayer, il collettore dei flussi streaming delle radio italiane partecipato dalle stesse, che, nonostante i ripetuti annunci che ne volevano il debutto prima a febbraio, poi a marzo e quindi ad aprile, rimane ancora un progetto.
L’app di United Music è peraltro uno strumento molto pericoloso per la concorrenza, considerato che ove la si trovasse preinstallata sul dashboard dell’auto o addirittura sugli smartphone (come appunto Spotify), difficilmente l’utente uscirebbe da essa per ascoltare altre stazioni. Certo, nel caso di specie, rimane il problema della mancanza di radio di contenuti parlati o di servizi (viabilità, news, approfondimenti, presenti invece nella versione d’ispirazione di iHeart), ma è probabile che sia solo questione di tempo. (E.G. per NL)